Civitanova marche passouno officine del tempo informazione  in formazione tappa percorso  (4)
1

L’elogio all’imprevisto nella quindicesima tappa

La tappa Osimo – Civitanova Marche si presenta come una giornata tranquilla, senza né grandi eventi rilevanti, né difficoltà insormontabili. Tutto liscio e regolare.

Civitanova marche passouno officine del tempo informazione  in formazione tappa percorso  (1)
Io riesco a lavorare quasi tutto il giorno in riva al mare, all’ombra, con corrente e wi-fi a disposizione.

Civitanova marche passouno officine del tempo informazione  in formazione tappa percorso  (5)
I ragazzi attraversano paesaggi pazzeschi anche se si trovano a dover affrontare un paio di salite di quelle toste, all’altezza di Recanati dove ce l’hanno fatta, ma stando alla teoria di Gianni Morandi, non ci resta che dispiacerci per gli altri 2997 (uno su mille ce la fa).

Civitanova marche passouno officine del tempo informazione  in formazione tappa percorso  (3)   Civitanova marche passouno officine del tempo informazione  in formazione tappa percorso  (4)   Civitanova marche passouno officine del tempo informazione  in formazione tappa percorso  (6)

Camminano e camminano tra le terre del Leopardi, noto a tutti per la sua attitudine pessimistica  alla vita.
Adesso dico io, se per un giorno che non abbiamo avuto difficoltà, io già sono qui a rosicchiarmi le nocche delle dita, in cerca di ispirazione, ve le immaginate le giornate di Leopardi se la sua vita fosse stata normale e lineare e se fosse stato ben integrato in società?
Vi immaginate le cose che avrebbe scritto? Tipo: A Silvia, i tuoi occhi sono stelle e i tuoi biondi capelli fili d’or (forse Silvia era mora, ma comunque rende lo stesso l’idea). Silvia sei troppo la mia musa e io tivitibì.Tuo Amo Giacomino.
Una noia, una banalità.
Oppure immaginatevi Dante, Petrarca e Ariosto, senza nemmeno un patimento d’amore, senza un filo di malinconia.
Pensate se fossero stati dei grandi ottimisti: la letteratura italiana ne avrebbe subìto tutte le conseguenze.

E così, purtroppo, pure questa quindicesima giornata è un po’ carente di brio. Una normale, comoda e bellissima giornata in attesa dell’arrivo dei camminatori.

Civitanova marche passouno officine del tempo informazione  in formazione tappa percorso  (2)
Abbiamo addirittura sostato in un camping con tantissime docce calde e bagni a volontà, la lavatrice, il filo per stendere, lo spazio per cucinare e il lavandino con l’acqua corrente dove lavare bene le pentole.

Per la serata, Gigi Marino si propone come cuoco e ci propone una bella carbonara! Buonissima.
L’unico momento di pathos, si raggiunge un attimo prima di decidere se mettere o meno la lavatrice, a causa dei lampi che si vedono all’orizzonte.
Gigi Marino, che è un ottimista cosmico, alza lo sguardo al cielo e dice: tranquilli, si sta aprendo, tanto comunque non abbiamo più magliette pulite (ottimismo relativo, ovvero non possiamo fare altro che essere ottimisti).

Insomma lavati, puliti e profumati, ceniamo con calma tutti insieme e poi riusciamo ad andare a dormire abbastanza presto con almeno otto ore di riposo prima della sveglia.
Peccato, oggi tutto ok, ma domani andrà meglio.

Precisazione: ovviamente scherzo, non sono nè masochista nè autolesionista, ironizzavo solo su come le difficoltà siano spesso il sale della vita, ma ovviamente a me questa giornata è piaciuta tantissimo!

Condividi per sostenerci!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Laura Callari

One Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*