IMG_7630
1

Quinta tappa pioggia di domande alla scoperta di Votigno

Stato in luogo? Parma.
Moto a luogo? Reggio Emilia
Piano d’azione? Conquistare il bonus traguardo, fare il triselfie di rito e partire in camper alla volta di Votigno, dove ci aspetta Gigi Cavalli per il Votigno Buskers festival.
Arriva a svegliarci LaSte che, mentre ieri ha seguito le attività del camper, oggi si vuole cimentare come walker for a day. Dice di voler fare qualche chilometro, ma alla fine si dilegua quando manca uno sputo da Reggio Emilia, saltando su un pullman che la riporterà a Parma.

passouno officine del tempo LaSte
Di cosa avranno parlato i nostri amici lungo il tragitto?
Cosa avrà lasciato questa esperienza nel cuore di Stefania?
Che cosa è successo da Parma a Reggio Emilia? Forse niente di rilevante ma, soprattutto, per un milione di scudi: dove è Votigno?
Nelle tappe precedenti di Parma e Fiorenzuola abbiamo chiesto in giro se qualcuno avesse già sentito parlare del suddetto Borgo. Niente.
Allora che facciamo? Lo chiediamo al navigatore, ma nemmeno lui lo sa. Azz.

Passouno Officine informazione Reggio Emilia
I nostri camminatori arrivano a destinazione, dove li stiamo aspettando e così ci giochiamno il jolly chiamando il nostro referente telefonico Gigi Cavalli Cocchi che, per mano, o meglio per telefono, ci guida passo passo a destinazione e non ci lascia mai più.
Salendo per le stradine quasi asfaltate, fuori c’è una mezza bufera, il cielo è color piombo e noi iniziamo a perdere le speranze man mano che il percorso diventa più ripido e difficoltoso.  Tra telefonate, domande ai passanti e sopralluoghi a piedi, riusciamo ad arrivare a destinazione e da lì in poi, siamo tutti pieni di meraviglia.

Officine del tempo informazione passouno votigno

Votigno è un borgo medioevale pazzesco, bellissimo, scoperto dal medico Stefano Dallari che, da più di venti anni, ha investito tempo e denaro per riportarlo al massimo splendore e con l’aiuto di artigiani e volontari da ogni parte del mondo, insieme alla sua compagna Patrizia.
Il borgo è un luogo mistico e suggestivo, dove poter meditare e ritrovare se stessi. Quello che più ci ha colpito è stata l’accoglienza che ci è stata riservata, Stefano, Patrizia e Gigi, ci hanno accolto come in una famiglia, manifestando entusiasmo per il nostro progetto, condividendone a pieno tutti i punti e dandoci stimoli  nuovi e consigli per crescere.
L’idea di recuperare il borgo è nata grazie a necessità simili a quelle che ci hanno spinto a voler creare le Officine del Tempo ed è per questo che ci è stato proposto addirittura un possibile gemellaggio. Perchè no, dài.
Torniamo alle nostre domande. Come siamo finiti a Votigno? E Gigi Cavalli Cocchi che ruolo ha in tutto questo?
Avete presente la magia delle cose che accadono per una serie di eventi concatenati che non si capisce bene come? Ecco così.
Mentre cercavamo realtà da esplorare in giro per l’Italia, ci siamo imbattuti in Ugo Cattabiani della Rigoletto Records, associazione dei cantautori di Parma. E’ stato lui a parlarci della prima edizione del Votigno Buskers Fest, organizzato dal musicista e direttore artistico Gigi Cavalli.
officine passouno bandiere della pace casa del tibet votignoQuando giungiamo a destinazione, il borgo si sta svuotando e gli espositori dell’ecomercato stanno caricando i furgoni per andare via in anticipo, a causa del maltempo.
Sono rimaste un centinaio di persone, riparatesi sotto i tendoni attrezzati per l’accoglienza e ristorazione, dove gli ultimi buskers si sono organizzati per i loro concerti dal vivo.
L’atmosfera è intima, ci rilassiamo qualche istante e facciamo un giro accompagnati da Patrizia che ci mostra la Casa del Tibete ci racconta di quando il Dalai Lama in persona ha preso parte all’inaugurazione della Casa. Ci regala le bandierine tibetane lasciate dal Dalai Lama, da attaccare al camper come simbolo di libertà e pace.

Mentre smontiamo la parte anteriore del camper per fare la modifica, conosciamo Robert (uno strano individuo di Cambridge che approfondiremo nella 6a tappa) che ci chiede un’intervista da pubblicare su Reset Radio, la prima web-radio europea nata nel 2008, che trasmette interamente musica Creative Commons in free-download.
Sulla presentazione del sito trovo questa frase

La bellezza… è importante la bellezza, da quella scende giù tutto il resto. (Peppino Impastato)
L’Italia che verrà deve per forza ripartire dalla cultura e dalla difesa della bellezza, in ogni sua forma.
Come non essere d’accordo?

Alle 19.30 presentiamo al pubblico il progetto delle Officine del Tempo e Passouno, sotto un sole che illumina la vallata e ci regala uno splendido arcobaleno.

Officine del Tempo fotografia Federico Porta informazione Passouno reggio emilia votigno
Qui di seguito Gigi e Saso durante l’intervento, tra l’imbarazzo, la gioia e la commozione.
IMG_7608
Come va a finire questa storia?
Va a finire sul tardi, con una cena tutti insieme attorno al tavolo, tra le chiacchiere intense con Gigi Cavalli e i discorsi sulla vita e sulle esperienze di vita.
Va a finire con abbracci e ringraziamenti, con le lasagne e il vino che fanno tanto riunione di famiglia.
Va a finire sotto le stelle, al chiarore del borgo illuminato da luci soffuse e niente più, mentre in lontananza lampeggiano temporali improvvisi e scorrono libere correnti dorsali (grazie Gigi Cavalli Cocchi)
Va a finire nel silenzio della notte, ma alla fine, non va a finire mai.

Grazie Votigno, quando ci rivediamo?

Condividi per sostenerci!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInPrint this pageEmail this to someone

Laura Callari

One Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*